giovedì 10 maggio 2018

La carne ti fa potente: ecco il legame tra dieta vegana e impotenza


Per i vegetariani e ancor di più per i vegani, il desiderio sessuale è a rischio. L’andrologo Nicola Mondaini, Dirigente Medico dell'Unità di Uro-andrologia dell'Ospedale Santa Maria Annunziata di Firenze conferma: “Il vegetarianesimo potrebbe avere effetti negativi sul desiderio sessuale. A rischio anche la meccanica dell'erezione. Questo è dovuto ad una deficienza di zinco, strettamente associata alla riduzione del testosterone e alla depressione dello stimolo sessuale".


Sono diversi infatti gli studi che mostrano che chi mangia carne, ed in particolare la carne rossa, ha livelli di testosterone più alti, mentre sostituirla sempre con vegetali e in particolare con la soia, ne determina una notevole diminuzione.

Perfino i monaci buddisti avevano notato che il tofu li aiutava a ridurre il desiderio sessuale e a rispettare il voto di castità. Oggi sappiamo che questo effetto è dovuto agli isoflavoni della soia, che imitano gli estrogeni, gli ormoni sessuali femminili, portando a disfunzioni erettili e impotenza.

"Meglio seguire un regime di dieta mediterranea - sottolinea Mondaini - che determina esiti diretti positivi anche sulla sfera sessuale con aumento del testosterone, controllo del colesterolo e aumento dell’attività anti-ossidante”.


Fonte Il Giornale 

Leggi anche la mia intervista su BraciamiAncora.Com: “Una bella bistecca migliora le prestazioni sessuali

Per saperne di più sull’impatto della soia sulla riproduzione e fertilità: “La soia fa bene o fa male?

Nessun commento:

Posta un commento