lunedì 22 febbraio 2016

La carne di struzzo

Dopo il coccodrillo e il canguro, stavolta a finire tra le mie grinfie è toccato allo struzzo! La carne di struzzo si trova già da tempo anche in Italia: allevata originariamente in Africa, i primi allevamenti in Europa sono sorti proprio in Inghilterra, dove proviene la carne che ho acquistato (prezzo 12 sterline al kg). Visto il basso valore di fosforo e azoto contenuto negli escrementi di questi animali, l'allevamento di struzzi è uno dei meno inquinanti per l'ambiente. Dello struzzo poi non si butta via niente, ma si ricavano anche pelle molto pregiata e penne, molto richieste nel campo della moda. La carne cruda è color rosso scuro, perché l'animale in vita è un veloce corridore, rendendo la carne ricca in ferro. Pur appartenendo alla categoria "pollame", le caratteristiche chimico fisiche della sua carne, la fanno classificare come carne rossa.




La carne di struzzo è molto magra e ha poco colesterolo. Leggendo l'etichetta possiamo vedere che è molto proteica (27.4g di proteine per 100g) e povera di grassi, di cui prevalgono quelli insaturi (0.9g per 100g). Per questi motivi viene consigliata nelle diete dimagranti, nell'alimentazione degli sportivi, anziani e adolescenti.


E' stata molto semplice da cuocere, seguendo le istruzioni riportate in etichetta (sulla piastra 2-5 minuti per lato) e ho notato che una volta cotta il colore schiarisce molto, diventando rosata. Non è molto tenera e risulta molto compatta al taglio, ricordando vagamente la consistenza della lingua di bovino. Il sapore si avvicina molto a quello del fegato, ma meno intenso.



Tutto sommato mi è piaciuta, ma penso che sia più gustosa e tenera cucinata lessa in brodo insieme a verdure, anziché cotta sulla piastra. Comunque l'ho trovata anche molto digeribile. Se dovessi fare una classifica, al primo posto per adesso c'è la carne di canguro, seguita dallo struzzo e ultimo il coccodrillo. Il mio gatto, che rifiutò di mangiare il coccodrillo, mentre invece fece la corte al canguro, con la carne di struzzo è letteralmente impazzito, riuscendo addirittura a saltare sul tavolo e a rubarmi un pezzo dal piatto! Visto che in tanti mi avete chiesto dove trovare le carni di canguro e struzzo in Italia, ho fatto una veloce ricerca su internet e ho selezionato questi 3 siti utili:

http://www.piugusto.eu/negozio-on-line/

http://www.sillacarni.it/ita/silla_carni_ristoranti_struzzo_bisonte_canguro.html

http://it.kompass.com/a/carne-fresca-di-canguro/0305010/


FONTI

R.Abbondio, M.Felline, I.Pollini. CUCINABILE. Editrice San Marco

Michael Y. Hastings, Ostrich farming, Winchelsea, 1991.

http://www.agraria.org/avicoli/struzzi.htm

Paleari MA, Camisasca S, Beretta G, Renon P, Corsico P, Bertolo G, Crivelli G.
Meat Sci. 1998 Mar;48(3-4):205-10.

Nessun commento:

Posta un commento